Birre artigianali e riso carnaroli in puro veggie style

28 Giu

Birra artigianale, riso Carnaroli, un tocco veggie e l’aperitivo diventa un appuntamento ricco di sorprese e decisamente non convenzionale al The Hub Hotel di Milano. L’evento, organizzato qualche sera fa, dall’infaticabile Carlo Vischi ha visto protagonista il Birrificio Indipendente Elav, di Comun Nuovo (provincia di Bergamo). Celtic, Indie, Grunge, Techno e Progressive Barley Wine,  queste le birre della serie “musicale”, che hanno accompagnato i piatti creati da una chef d’eccezione, la blogger Irene Binaghi di Cucina Senza Senza.

Insieme al resident chef del Mirror Lounge, Sandro Mesiti, Irene ha proposto due piatti in perfetto vegan style,utilizzando come ingrediente base, l’ottimo riso Carnaroli integrale di Riserva San Massimo. Un riso green con legumi, fave di cacao e salmoriglio e l’altro orange con zenzero, carote e limone, dal gusto decisamente fresco e delicato. Due piatti semplici che danno l’idea di un cibo schietto e “trasparente”, esaltati da birre dal gusto particolare, come la chiara e delicata o l’ambrata e luppolata, fino ad arrivare ad una birra in stile Barley Wine, adatta all’invecchiamento.

Durante la serata è stato presentato il libro Verso la tolleranza (Malvarosa Edizioni), scritto da Irene Binaghi, Cristina Insaghi e Valeria Pincini. Un libro di ricette, ma anche la storia di diverse generazioni a confronto con le intolleranze alimentari. Un problema che oggi appare più facile da gestire rispetto a più di vent’anni fa, come racconta Cristina durante la presentazione.

Le tre autrici di Verso La Tolleranza: Irene, Valeria e Cristina

Le tre autrici di Verso La Tolleranza: Irene, Valeria e Cristina

Un percorso gioioso fatto di 111 ricette per alimentarsi in modo “diverso”, senza dover rinunciare necessariamente al gusto e al piacere del cibo. Un libro in cui si percepiscono le emozioni attraverso gli esperimenti culinari. Un vademecum per tutti, non solo per chi è intollerante, ma anche per chi è curioso o vuole acquisire maggiore consapevolezza di ciò che finisce nel proprio piatto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: