Cous cous arcobaleno

28 Lug

Siete mai stati al Cous Cous Fest di San Vito lo Capo in Sicilia? La prossima edizione è in programma dal 25 al 30 settembre 2012. Mi piacerebbe tanto poterci andare, chissà… Un piccolo assaggio di questo festival internazionale, sintesi delle culture del Mediterraneo, è arrivato a Milano, nel febbraio scorso, durante la presentazione dell’evento all’ultima Bit (Borsa Internazionale del Turismo), dove i cuochi sanvitesi hanno proposto una degustazione di cous cous secondo la loro speciale ricetta che trovate qui.

Io vi propongo una preparazione tutta vegetariana, molto semplice e un po’ a modo mio. Fresca e colorata, mi mette allegria, ideale per una cena o un aperitivo estivo, perché può essere gustata fredda, cucinata in anticipo o servita tiepida.

Ingredienti (per 4 persone)

300 gr di cous cous (precotto), 2 carote, 4/5 zucchine piccole, 10 pomodorini, 1 scatola di mais (piccola), un limone non trattato, olio evo, sale aromatizzato alle erbe, curry in polvere e basilico fresco a piacere.

Preparazione

Seguire le istruzioni riportate sulla confezione del cous cous per la preparazione base. Io ho versato il cous cous in un recipiente, ho aggiunto tre cucchiai di olio extra vergine d’oliva e l’ho sgranato bene con una forchetta, poi ho riscaldato 300 ml di acqua salata e li ho versati sulla semola.

Ho coperto il cous cous per 5 minuti e dopo ho continuato a sgranarlo aggiungendo un po’ di olio. Intanto ho lessato in acqua salata carote e zucchine, le ho tolte molto al dente e tagliate a pezzetti molto piccoli.

Ho tagliato i pomodorini e poi ho aggiunto il mais, sale aromatizzato alle erbe, una spolverata di curry, olio e basilico. Ho fatto insaporire un po’ le verdure con il condimento e le ho unite al cous cous che ho servito freddo, in piccole ciotoline monoporzione.

Su ogni porzione ho grattuggiato la buccia di un limone non trattato, che ha sprigionato un profumo “mediterraneo” per eccellenza. Volendo, si può far saltare il cous cous in padella per qualche minuto, aggiungendo ancora un po’ di olio, per poi servirlo tiepido.  

Il cous cous si mangia con la forchetta o con il cucchiaio? Per ovviare a questo dielmma, ho utilizzato Forkù, la doppia posata forchetta-cucchiaio, in plastica riutilizzabile (esiste anche la versione usa e getta, biodegradabile), dal design ironico e multicolor. Un boccone con il cucchiaio e uno con la forchetta…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: