Un po’ di cose sulla birra

22 Ott

Conosco poche persone a cui non piace la birra, ma tante che, pur bevendola abitualmente (me compresa), ne sanno poco di tecniche di servizio e spillatura. Aspetti importanti, che rendono una birra perfetta anche in una degustazione “casalinga”.  Ecco tre elementi da tener presente quando beviamo una birra, perché non è sempre così scontato servirla nel modo giusto.

Ad ogni birra il suo bicchiere per forma e capacità. Regole generali: meglio servire le birre a bassa fermentazione, che hanno profumi più volatili, in bicchieri stretti e allungati, così da non disperdere l’aroma. Per le birre ad alta fermentazione, sono preferibili bicchieri con bordi più sfasati e ampi. Il bicchiere deve essere sempre pulito. Un consiglio importante: sciacquarlo con acqua fredda prima di eseguire la spillatura.

Mai rinunciare alla schiuma. Aiuta a mantenere profumi e sfumature olfattive euna birra con la schiuma è più facilmente digeribile perché, se spillata correttamente e alla giusta temperatura, va a perdere l’anidride carbonica in eccedenza così come previsto dalla ricetta originaria”. Il “cappello” di schiuma (almeno di due dita) riequilibra il gas contenuto nel prodotto.

La spillatura corretta. Tre le tecniche più diffuse: la tedesca, la belga-olandese e l’anglosassone. E’ questione di cultura, ma la temperatura del prodotto e la pulizia del bicchiere sono due aspetti fondamentali, che possono condizionare le caratteristiche di una birra perfetta.

Su I Love Beer, tra news, ricette e appuntamenti dedicati al mondo brassicolo, scopro ogni volta qualcosa di nuovo e stavolta, c’è anche una mia intervista (proprio qui) , dove racconto un po’ di me, del blog e del mio rapporto con questa bevanda .

Intanto, non si può ignorare la notizia dell’aumento delle accise sulla birra, che va a colpire consumatori e produttori sia piccoli che grandi. Chi vuole saperne di più può leggere l’appello promosso da AssoBirra sul sito www.salvalatuabirra.it.

Annunci

6 Risposte to “Un po’ di cose sulla birra”

  1. meo..... laura 22 ottobre 2013 a 12:18 #

    adoro la birra………

    marcello

  2. Mauro R 22 ottobre 2013 a 17:43 #

    Un buon post per il degustatore alle prime armi. Mi è piaciuto!

  3. g. 24 ottobre 2013 a 02:28 #

    Memento:
    bicchiere lavato con detergenti non invadenti, ben siacquato prima del servizio, bagnato in acqua fredda, non asciugato!

    Versarla dalla bottiglia è un arte, ogni birra vuole essere versata a suo modo ed alla sua temperatura, una su tutte? l’heineken dovrebbe andare sui 6°C!

    Bell’articolo, ottimo per chi è alle prime armi come ha ben detto Mauro!

    Un piccolo appunto da vero pignolo: Spillarla in un modo piuttosto che in un altro dovrebbe dipendere più che dalla cultura dal tipo di birra, una bitter servita alla tedesca può riservare grandi sorprese 😉

    • Mariacristina_NewsAndFoodies 24 ottobre 2013 a 08:34 #

      Ciao, grazie per i dettagli… il post è solo un input per poi approfondire su altri canali, quelli degli “esperti” 😉

      • g. 24 ottobre 2013 a 09:11 #

        Io tratto solo birra, tu di una sfera “culinaria” molto più ampia! Onore al merito 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: