Crostata con frutti dimenticati

6 Dic

La nostra terra è ricca di frutti dimenticati, piccole produzioni coltivate fin dai tempi antichi, che rappresentano l’identità di un territorio e che vengono messe da parte per ragioni soprattutto commerciali. Come accade per la Prugna di Lentigione (Reggio Emilia), un frutto dolce e succulento che ho conosciuto attraverso una piccola produzione di marmellate, promossa dall’Associazione per la valorizzazione della Prugna di Lentigione.

Ho utilizzato questa marmellata per preparare una profumata crostata, molto rustica, da gustare a colazione o nei pomeriggi di fine autunno, accompagnata da un bel tè fumante.

crostata integrale di prugne_1

Ingredienti

150 gr. di farina integrale, 150 gr (più 50 gr. all’occorrenza) di farina 00, 80 gr. di miele di tiglio, 80 gr. di zucchero di canna, 2 uova, 70 gr. di burro, 1/2 bustina di lievito per dolci, 300 gr. di marmellata di Prugne di Lentigione.

crostata_prugne

Procedimento

Mescolare in una ciotola le uova, il miele e lo zucchero di canna, fino ad ottenere un bel composto spumoso. Aggiungere il burro sciolto, mescolare bene e unire le farine setacciate con il lievito, lavorando per ottenere un impasto omogeneo. (Se l’impasto dovesse risultare troppo molle, aggiungere un altro po’ di farina 00). Imburrare e infarinare una teglia di 26 cm. su cui stendere metà dell’impasto, mantenendo il bordo alto.

Versare la marmellata e con la pasta che rimane, ricavare delle striscioline da incrociare sulla crostata. Infornare per circa 30/40 minuti a 180° in forno preriscaldato.

Annunci

9 Risposte to “Crostata con frutti dimenticati”

  1. Piatticoitacchi.wordpress.com 6 dicembre 2013 a 10:50 #

    Buonissima! Ti ruberò la ricetta della frolla! Io non ho ancora trovato la ricetta perfetta e ogni qual volta mi accingo a fare una crostata, ne provo una diversa.
    A presto!

  2. Monica - Un biscotto al giorno 6 dicembre 2013 a 10:59 #

    Era un po’ che non passavo dal tuo blog, l’hai fatto davvero carino, brava!!

  3. Ale-ricettedicultura 6 dicembre 2013 a 15:41 #

    Il titolo di questa ricetta mi ha attratto come una calamita….adesso mi resta una gran voglia di crostata e la curiosità per questo frutto dimenticato ed ora riscoperto!!

  4. Astrid 6 dicembre 2013 a 21:24 #

    Ciao MariaCristina (ma lo devo scrivere staccato?!) che bella questa crostata, io ho sempre un po di problemi con la pasta frolla di solito non riesco a stenderla o a trovare le giuste dosi. Questa marmellata deve avere sicuramente un sapore speciale!

    • Mariacristina_NewsAndFoodies 7 dicembre 2013 a 23:13 #

      Ciao Astrid, Mariacristina (una sola parola) è perfetto!;) Questa frolla è un po’ particolare, con il miele e la farina integrale… il gusto è un po’ “rustico” ma a me piace proprio per questo. Se provi a farla, poi dimmi cosa ne pensi 🙂

      • Astrid 8 dicembre 2013 a 08:14 #

        Adoro il miele penso che in queste vacanze di natale mi ci metterò!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: