Il “finto” sanguinaccio

14 Feb

Un tempo lo si preparava con il sangue del maiale, mescolato a spezie e cioccolato fondente. Ormai, da molti anni, quella del sanguinaccio, una delle preparazioni tipiche del Carnevale in Campania, prosegue con una versione “finta”. Di quella originale ne ho solo un vago ricordo, probabilmente se oggi si potesse preparare, avrei qualche remora o forse più consapevolezza nel decidere se assaggiarla o meno.

Il sanguinaccio “finto” si presenta come una crema molto densa, a base di latte, zucchero, cioccolato fondente, cacao e spezie, spesso arricchita da cubetti di arancia candita o gocce di cioccolato e si serve con le chiacchiere o i savoiardi.

DSCN4733

Il sanguinaccio di cioccolato (per 4/5 persone)

Ingredienti

150 g di cioccolato fondente, 50 g di cacao amaro, 250 ml di latte, 150 g di zucchero, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 25 g di amido di mais (o farina), cannella in polvere, 40 g di arancia candita a cubetti.

Versare in un pentolino lo zucchero, il cacao, la fecola (o la farina), aggiungere il latte e la vaniglia. Mescolare bene e porre sul fuoco, riscaldare e aggiungere il cioccolato fondente a pezzi, continuare a mescolare facendo attenzione ai grumi e cuocere, a fiamma bassa, fino al raggiungimento della densità desiderata.

Versare in una ciotola e servire freddo con l’aggiunta di una generosa spolverata di cannella (regolatevi con le dosi in base ai vostri gusti) e i cubetti di arancia candita.

Annunci

2 Risposte to “Il “finto” sanguinaccio”

  1. tortedinuvole 14 febbraio 2015 a 10:49 #

    Conosco persone che lo fanno ancora. Mia madre stessa ha una ricetta per preparare il sanguinaccio vero, lo faceva quando ero piccola, ma io non l’ho mai assaggiato. Il solo pensiero che ci fosse il sangue….bleah!!!! Questa tua ricetta però è interessante! 🙂

  2. VinVivendo 14 febbraio 2015 a 11:04 #

    Il sanguinaccio che prelibatezza anche in Puglia era tipico ma adesso con le nuove leggi non si può usare il sangue come il cervello a si il cervello fritto con le mele, se sia un bene o un male non lo so ma certo i nuovi regolamenti han fatto si che molto tradizioni siano finite nel …………

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: