Archivio | agosto, 2015

Il mare, i fichi e settembre alle porte

31 Ago

Ho trascorso le vacanze nella mia regione, la Campania. Un periodo che, anche se breve, è riuscito a farmi ritrovare la carica necessaria per ritornare alla quotidianità milanese. Prima di tutto il mare. Svegliarsi ogni mattina guardando il mare è un dono davvero prezioso e in questo periodo ho fatto il pieno di cose preziose, semplici, buone e belle.

Ho trascorso alcuni giorni, insieme agli amici di sempre, in Cilento, terra meravigliosa, ricca di bontà: dalla mozzarella di bufala ai fichi, passando per le alici.

fichi

Ho fatto delle scorpacciate di fichi, dolci e succosi e ne ho portati un po’ a casa dei miei, prima di rientrare a Milano. In realtà contavo di preparare delle confetture, ma prendine uno, mangiane un altro, uno alla sorella e l’altro alla nipotina… i fichi sono spariti senza lasciare tracce.

Però, sono riuscita a preparare questo dolce, semplice, profumato e genuino. Ora, può anche arrivare settembre.

Sbriciolata ai fichi

Ingredienti

400 g di farina 00, 150 g di zucchero di canna (più due cucchiai), 120 g di olio extravergine d’oliva, 2 uova, buccia grattugiata di mezzo limone (non trattato), 1 cucchiaino raso di lievito per dolci, 15 fichi bianchi del Cilento, zucchero a velo.

IMG_20150823_172608

Procedimento

Mescolare la farina e l’olio fino ad ottenere un impasto sabbioso, aggiungere le uova, lo zucchero, la buccia grattugiata del limone e il lievito. Mescolare per far amalgamare gli ingredienti, ma non lavorare troppo l’impasto, che dovrà comunque risultare sabbioso.

In una teglia di 24 cm di diametro, mettere un foglio di carta forno e stendere circa la metà dell’impasto sbriciolato. Sbucciare e distribuire i fichi freschi, aggiungere due cucchiai di zucchero di canna e ricoprire con altre briciole di impasto.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa 35/40 minuti. Far raffreddare e servire la sbriciolata ai fichi cosparsa di zucchero a velo.